TIm Cook a Parigi ha visitato l’atelier di alcuni artisti in esilio

di Macity

TIm Cook a Parigi ha visitato l’atelier di alcuni artisti in esilio

Dopo la breve tappa in Germania, il CEO di Apple è a Parigi. Ha visitato l’atelier di alcuni artisti in esilio e domani mattina incontrerà presidente francese Emmanuel Macron

Dopo una breve tappa in Germania, il CEO di Apple Tim Cook è arrivato a Parigi, parte di una tappa che prevede anche altre città europee. L’amministratore delegato della Mela ha visitato l’atelier di alcuni artisti in esilio nel XVIII arrondissement della capitale (al limite nord della città, sulla rive droite e che comprende il comune di Montmartre).

Secondo quanto riferito da un membro del Conseil national du numérique (CNNum) – una Commissione Consultiva indipendente istituita con decreto presidenziale e composta da una trentina di membri che hanno competenze ed esperienze dirette sui temi del digitale provenienti dal mondo accademico e della ricerca, dal settore privato e dalla società civile – la visita di Cook “era una delle sue priorità nel visitare Parigi [….] per ribadire l’importanza che è necessario dedicare ai rifugiati”.

L'ingresso dell'atelier degli artisti in esilio
L’ingresso dell’atelier degli artisti in esilio

La visita, riferisce il francese Macg, è stata confermata dall’ente. L’atelier degli artisti in esilio è uno spazio gestito grazie al volontariato, è aperto dallo scorso anno e accoglie vari artisti costretti a fuggire dai loro paesi di origine. Il CEO di Apple incontrerà domani mattina alle 11.30 il presidente francese Emmanuel Macron al palazzo dell’Eliseo con il quale parlerà di fiscalità e App Store.

Let's block ads! (Why?)

Continua a leggere su Macity

ultimo aggiornamento: 23/10/2018 01:26:38